Immagine
 Fea ...... di Admin
 
"
"Devi concentrarti interamente a ciascuna giornata, come se un fuoco infuriasse fra i tuoi capelli."

Deshimaru
"
 
\\ Home Page : Articolo
TRASFERIMENTO EXTRACOMUNITARI CAPANNONE TIBURTINA: VELTRONI, ROMA MODELLO DI ACCOGLIENZA
Di Loredana Morandi (del 18/08/2004 @ 18:12:48, in Politica, linkato 281 volte)

Il trasferimento di tanti cittadini extracomunitari – tra i quali la gran parte richiedenti asilo – che vivevano nel capannone presso la stazione Tiburtina rappresenta un risultato importante per la città di Roma. Per molti motivi. Innanzitutto perché l’operazione si è compiuta in piena partecipazione e condivisione con le associazioni e con il coordinamento dei profughi: un percorso comune, di autentico rispetto delle persone, delle comunità, delle loro storie, del modello di autogestione che la Comunità di "Tiburtina" si era data in questi anni. Questo percorso rappresenta un esempio di civiltà ed un patrimonio importante da salvaguardare: nessuno può dimenticare cosa fosse la "Pantanella" e quali fossero le condizioni di vita di tante persone che lì dimoravano. Oggi invece Roma , tra le grandi città, realizza un modello innovativo di accoglienza di un grande numero di profughi e di richiedenti asilo: questi cittadini saranno ora ospitati in strutture accoglienti, vivranno in condizioni igienico-sanitarie adeguate, potranno vedere pienamente rispettati i propri diritti e la propria identità. L’operazione, inoltre, consentirà di avviare tutti gli interventi connessi ai lavori per la nuova stazione Tiburtina, nell’ambito di un grande progetto di riqualificazione dell’intera area che insiste nel quartiere. Abbiamo lavorato per mesi e voglio ringraziare tutti coloro che hanno contribuito a rendere possibile questo importante risultato, dalle associazioni dei profughi, alle strutture del Comune e del Municipio, alle forze dell’ordine e della sicurezza, alle stesse Ferrovie dello Stato.

Comunicato Comune e Coord. Rifugiati RM Tiburtina: Questa mattina oltre 400 persone che vivevano nei capannoni fatiscenti della Stazione Tiburtina sono state trasferite presso strutture di accoglienza attivate dal Comune di Roma. Altre verranno sistemate nelle prossime ore. Si tratta di un’operazione di accoglienza rivolta a persone richiedenti asilo e rifugiate che è stata condotta in modo da preservare e a sostenere l’importante esperienza di autogestione ed il modello sociale sviluppatosi in questi mesi presso la Stazione Tiburtina. Nei capannoni occupati, infatti, centinaia di persone hanno convissuto sviluppando una gestione solidale ed una organizzazione comunitaria ordinata ed efficace, un modello che non va disperso ma anzi implementato ed esteso nei nuovi centri che da oggi li ospitano. Un modello che ha visto la concreta partecipazione di tante realtà del volontariato e del privato sociale, attive non solo nel sostenere la comunità di Stazione Tiburtina, ma anche nell’aiutarla nel rivendicare il proprio ruolo decisionale e rappresentativo. Un ruolo che ha visto la comunità unita nel contestare le semplificazioni con cui spesso è stata raccontata la loro esperienza e le loro storie, ed unanime nel rifiutare quel brutto nome, "Hotel Africa", con cui la loro "casa" è stata chiamata. L’intervento di accoglienza ha visto l’attivazione di tre nuovi centri di accoglienza nella città, oltre alla messa a disposizione di posti nella rete comunale già esistente dei Centri di accoglienza per richiedenti asilo/rifugiati e in quella del Programma Nazionale Asilo (P.N.A.) cui Roma aderisce. Nei nuovi centri verrà applicato, con la collaborazione del Coordinamento Stazione Tiburtina e delle associazioni che in questo periodo hanno partecipato al tavolo congiunto attivato dal Campidoglio, un modello che puntando all’autogestione ed all’auto-organizzazione consenta di replicare l’esperienza avviata nei capannoni della Tiburtina. Una filosofia di intervento che vuole uscire dall’ottica della pur importante accoglienza "primaria" introducendo un percorso condiviso e costruttivo che metta la centro non solo i diritti delle persone ma la loro dignità. Per il Comune di Roma anche un impegno difficile e concreto, in cui il Comune stesso si fa parte attiva con le sue istituzioni senza ricorrere ad alcuna delega. Una operazione che ha dimensioni senza confronti in tutto il Paese e che prevede, infatti, l’attivazione di oltre 500 posti che si vanno ad aggiungere alle migliaia che già ospitano richiedenti asilo e rifugiati. Un impegno, va sottolineato, che sopperisce alla mancanza di interventi da parte di un Governo che lascia senza alcun sostegno e assistenza persone che fuggono dalla guerra e dalla persecuzione.

 Il Comune di Roma                        
 Il Coordinamento Rifugiati di Roma Tiburtina

Articolo Articolo  Storico Storico Stampa Stampa
 
Nessun commento trovato.

Anti-Spam: digita i numeri CAPTCHA
Testo (max 1000 caratteri)
Nome
e-Mail / Link


Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.
Ci sono 33 persone collegate

< gennaio 2021 >
L
M
M
G
V
S
D
    
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
             




Cerca per parola chiave
 

Titolo
Ambiente (25)
Economia (27)
Estero (43)
Giuristi (25)
Indagini (87)
Magistratura (394)
Osservatorio Famiglia (10)
Politica (335)
Redazionale (10)
Sindacato (30)
Telestreet (6)
Varie (37)

Catalogati per mese:
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020
Marzo 2020
Aprile 2020
Maggio 2020
Giugno 2020
Luglio 2020
Agosto 2020
Settembre 2020
Ottobre 2020
Novembre 2020
Dicembre 2020
Gennaio 2021

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
Not known Facts Abou...
26/08/2018 @ 14:00:00
Di Maybelle
NRI Legal Services 8...
25/08/2018 @ 11:43:58
Di April
NRI Legal Services
25/08/2018 @ 09:54:26
Di Odell

Titolo
Bianco e nero (38)

Le fotografie più cliccate

Titolo
Fansub pornografia e File Sharing ne vogliamo parlare?

 Si
 No
 Non lo so





22/01/2021 @ 10:47:16
script eseguito in 179 ms