Immagine
 dive ... Pompey's Worst... di Admin
 
"
Quando un uomo comune attinge alla conoscenza, è un saggio; quando un saggio attinge alla comprensione, è un uomo comune.

detto Zen ...
"
 
\\ Home Page : Articolo
La cellula islamica - rassegna stampa
Di Loredana Morandi (del 04/02/2005 @ 08:33:49, in Magistratura, linkato 264 volte)

Il ministro dell'Interno vuole allontanare il marocchino assolto dal Gip Forleo dall'accusa di terrorismo internazionale
Pisanu firma l'espulsione per Daki ma la Procura non è d'accordo
Lo stesso giudice accoglie però la richiesta dei Pm "Deve restare in Italia per affrontare gli altri gradi di giudizio"
 
ROMA - Pisanu vuole mandarlo via dall'Italia, i magistrati di Milano vogliono processarlo. Il ministro firma il decreto di espulsione, il gip non concede il nulla osta. Sta diventando sempre più imbarazzante il caso di Mohammed Daki, il marocchino assolto dal Gip Clementina Forleo per il reato di terrorismo internazionale con una sentenza che la settimana scorsa sollevò infinite polemiche, e che oggi ha lasciato il carcere dopo aver scontato la pena per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.

Poco fa il ministro dell'Interno Giuseppe Pisanu ha firmato il decreto di espulsione per il maghrebino con l'ordine di accompagnamento alla frontiera a mezzo della forza pubblica. L'espulsione è motivata dal "grave turbamento dell'ordine pubblico e dal pericolo per la sicurezza dello Stato".

Una decisione diametralmente opposta a quella maturata in mattinata al Palazzo di Giustizia di Milano. Infatti il giudice Forleo non ha concesso il nulla osta all'espulsione avanzato dall'Ufficio immigrazione della questura di Como accogliendo il parere del procuratore aggiunto Armando Spataro secondo il quale per Daki è ancora aperto il procedimento per il reato di terrorismo internazionale dal quale è stato assolto in primo grado e per il quale dovrà affrontare gli altri gradi di giudizio.

L'indagine penale è prevalente sulla vicenda amministrativa quale l'espulsone chiesta dalla questura che a questo punto viene congelata in attesa degli sviluppi penali dell'inchiesta. Ma tutto questo era vero fino a poche ore fa, prima che Pisanu firmasse il decreto.
 
Intanto domani un altro giudice deciderà invece sul trattenimento di Daki al centro di permanenza di via Corelli a Milano dove il marocchino è andato appena uscito dal carcere di Como. Se la sentenza lo considererà legittimo, Daki resterà nella struttura che raccoglie gli extracomunitari senza permesso di soggiorno, in caso contrario il marocchino potrebbe invece lasciare il centro ma dovrebbe restare a disposizione dell'autorità giudiziaria. (La Repubblica 3 febbraio 2005)

***

Accolta la richiesta di arresto per gli estremisti islamici
Il gup nella sentenza contestata si era dichiarata incompetente
Brescia, due ordini di custodia "I kamikaze sono terroristi"
Il Gip sulla prima sentenza: "Confusione e opinioni personali"
La Forleo: "Non entro nel merito delle valutazioni dei colleghi"

BRESCIA - Custodia cautelare per i due estremisti islamici Noureddine Drissi e Kamel Hamroui e critiche di "confusione" e di "aver espresso opinioni personali" al Gup Clementina Forleo che, con la sua ordinanza dei giorni scorsi si era dichiarata incompetente a giudicarli e aveva revocato la necessità di tenerli in prigione.

Sono i punti salienti della nuova ordinanza di custodia cautelare per terrorismo internazionale (articolo 270 bis del codice penale) emessa dal gip di Brescia Roberto Spanò. Noureddine Drissi e Kamel Hamroui sono, insomma, devono stare in galera e Clementina Forleo, secondo Spanò, ha sbagliato a revocare la misura restrittiva della libertà.

Il gip nelle motivazioni che hanno accompagnato il provvedimento ha di fatto ribaltato l'interpretazione data dalla collega milanese. "Azioni violente condotte anche con il ricorso a 'kamikaze' da portatori di ideologie estremiste islamiche nei confronti di unità militari attualmente impiegate in Asia (tra cui un contingente italiano) - si legge nell'ordinanza - non possono qualificarsi come atti di legittima e giustificata 'guerriglia', ma vanno senz'altro definiti ad ogni effetto come atti di 'terrorismo'".

Su richiesta del procuratore aggiunto di Brescia, Roberto Di Martino, il gip ha anche rinnovato la custodia cautelare per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. Per questo reato i due si trovano ancora in carcere. Con la stessa sentenza-ordinanza con cui il gup Forleo si dichiarava incompetente, erano stati assolti dall'accusa di terrorismo internazionale altri tre imputati nel processo milanese che erano, invece, stati condannati per reati cosiddetti 'satellite'.
 
La sentenza-ordinanza del gup Forleo era stata al centro di numerose polemiche per quella parte di motivazione secondo cui alcune azioni in un contesto bellico vanno considerate guerriglia anziché terrorismo. Polemiche che secondo uno dei difensori degli indagati, l'avvocato Sandro Clementi, ha influenzato anche la scelte della magistratura di Brescia. "E' una decisione che risente del clima politico, intimidatorio e liberticida che si è venuto a creare in seguito alle polemiche dopo l'ordinanza del gup Clementina Forleo", ha commentato il legale.

Da parte sua il Gip si sottrae alla polemica. "Nel merito delle valutazioni del collega di Brescia - dice il Gup di Milano - non voglio entrare". "Si tratta - ha proseguito Forleo - di atti e procedimenti diversi, motivo per il quale ho mandato a Brescia le due posizioni, come avevo già detto nel mio provvedimento". (La Repubblica 1 febbraio 2005)

***

Per la procura di Milano i due arabi non andavano assolti
"Errori ed omissioni di valutazione da parte del giudice"
Terrorismo, ricorso dei pm contro la sentenza Forleo

MILANO - La procura di Milano presenta ricorso contro la sentenza che ha assolto due arabi dall'accusa di terrorismo. I pm parlano di "errori ed omissioni di valutazione del giudice". E sostengono che il gup Clementina Forleo non poteva revocare la custodia cautelare per 270 bis (terrorismo internazionale) nei confonti di Nourredine Drissi, 40 anni, marocchino, e Kamel Ben Mouldi Hamraoui, 28 anni, tunisino.

Ultimato l'esame della decisione assunta il 24 gennaio dal giudice Forleo, la procura ha presentato oggi il ricorso al Tribunale del Riesame. Sedici pagine, preparate personalmente dal procuratore aggiunto Armado Spataro e approvate dal procuratore capo Manlio Minale, che rispondono punto per punto alle osservazioni del giudice.

La Forleo si era dichiarata incompetente a decidere sui due imputati e aveva disposto la trasmissione degli atti al Tribunale di Brescia, revocando però la misura cautelare per terrorismo per carenza di gravi indizi di colpevolezza per quel reato, per l'inutilizzabilità, secondo il suo parere, di alcuni atti (rogatorie e informative) e perché l'attività degli imputati si sarebbe qualificata come "guerriglia" e non come crimine contro l'umanità e cioè "terrorismo". I due imputati sono comunque in carcere per altri reati. (La Repubblica 29 gennaio 2005)

Articolo Articolo  Storico Storico Stampa Stampa
 
Nessun commento trovato.

Anti-Spam: digita i numeri CAPTCHA
Testo (max 1000 caratteri)
Nome
e-Mail / Link


Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.
Ci sono 37 persone collegate

< gennaio 2021 >
L
M
M
G
V
S
D
    
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
             




Cerca per parola chiave
 

Titolo
Ambiente (25)
Economia (27)
Estero (43)
Giuristi (25)
Indagini (87)
Magistratura (394)
Osservatorio Famiglia (10)
Politica (335)
Redazionale (10)
Sindacato (30)
Telestreet (6)
Varie (37)

Catalogati per mese:
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020
Marzo 2020
Aprile 2020
Maggio 2020
Giugno 2020
Luglio 2020
Agosto 2020
Settembre 2020
Ottobre 2020
Novembre 2020
Dicembre 2020
Gennaio 2021

Gli interventi pił cliccati

Ultimi commenti:
Not known Facts Abou...
26/08/2018 @ 14:00:00
Di Maybelle
NRI Legal Services 8...
25/08/2018 @ 11:43:58
Di April
NRI Legal Services
25/08/2018 @ 09:54:26
Di Odell

Titolo
Bianco e nero (38)

Le fotografie pił cliccate

Titolo
Fansub pornografia e File Sharing ne vogliamo parlare?

 Si
 No
 Non lo so





26/01/2021 @ 16:23:00
script eseguito in 153 ms