\\ Home Page : Articolo : Stampa
Italiane rapite, Danieli: obiettivo prioritario la loro salvezza ma si venga fuori da una condizione che genera terrore
Di Loredana Morandi (del 15/09/2004 @ 18:17:57, in Politica, linkato 264 volte)

Dichiarazione del sen. Franco Danieli, vice presidente Commissione Esteri come portavoce Lista Unitaria

"L'obiettivo  prioritario  è  salvare  la  vita  di Simona Pari e di Simona Torretta  è per questo che la nostra disponibilità a collaborare è totale". Così  il  senatore Franco Danieli, vice presidente della Commissione Esteri del  Senato  replica  al  Ministro  Frattini a nome dei gruppi parlamentari della lista "Uniti nell'Ulivo". "Prendendo  atto,  con  speranza, dei segnali positivi dei quali il governo parla in queste ore - ha sottolineato il senatore Danieli - speriamo che il pochissimo  che  Frattini  è  venuto  a  riferirci  sia  il  frutto  di una iniziativa  che richiede una comprensibile riservatezza e non il brancolare nel  buio  in  Iraq. Del resto questo Governo parlava di "segnali positivi" anche  sul caso Baldoni, eppure ancora è profonda la ferita dell'assassinio di Enzo Baldoni". "Pur  non volendo gettare ombre sull'operato di quanti stanno lavorando per ottenere  la  liberazione  delle  nostre  connazionali  -  ha  concluso  il parlamentare  Dl  -  mi  preme  segnalare che l'ignoranza della situazione, delle  differenze  etniche  e  del  territorio,  nonché  l'arroganza  della dottrina  Bush  della guerra preventiva, hanno vanificato la possibilità in tempi  ravvicinati di una transizione verso un governo iracheno legittimo e in  grado  di  assicurare  stabilità  e  democrazia.  Purtroppo ci troviamo dinanzi   a uno  scenario  che  non  ci  auspicavamo  e  che  come  forze dell'opposizione dobbiamo responsabilmente contrastare con un ruolo attivo, assieme ai nostri partner dell'unione europea, coinvolgendo la lega araba e con una iniziativa forte che riconduca la crisi irachena sotto il controllo e la responsabilità delle nazioni unite". Roma, 15 settembre 2004