\\ Home Page : Articolo : Stampa
The Rat Race, in italiano La Razza del Topo ...
Di Loredana Morandi (del 19/08/2004 @ 22:10:26, in Varie, linkato 736 volte)

Mi scrive Angelo Buongiovanni, mi scrive in privato, utilizzando la sua email gratuita di Excite, cosa che ritengo disdicevole per uno che ha fatto l'Assessore di un comune grande come Pisa. Io ci ho riflettuto su un cinque minuti buoni direi, quindi ho deciso si trattasse dell'ennesimo documento a carattere minatorio, dato che non intrattengo alcun significativo rapporto a carattere privato.
Questo signore che mi ha incontrata "fan" di Fiorello Cortiana, persona onestissima e senatore verde, non ha fatto altro che insultarmi da quando il caso ha voluto, che le nostre strade si incrociassero.
E' lui infatti il primo a rendere lecito ogni danno da me subito con un suo scritto del
1 giugno, nel quale i miei diritti-doveri di cittadino italiano sono violati e vilipesi finanche dai commenti degli avventori. Brutto l'atto in se, dal presidente de Il Secolo della Rete, ex assessore a Pisa, che ha tirato acqua alle mole della calunnia e dell'insulto gratuito ai miei danni.
Due giorni dopo, esattamente il giorno 3 giugno, tutta la stampa nazionale avrebbe pubblicato le fotografie del lancio delle coloratissime "Margherite Gerbere" dai Ponti del Tevere.
La mia iniziativa! Dopo poco, alcuni della malavita del web, certamente noti al Buongiovanni visto che li cita, avrebbero distrutto l'archivio della community e tutti i suoi più di 650 articoli originali. Imponendo alla sottoscritta un danno economico e di immagine.
Lo ritengo, a ragione, una fra le persone il cui comportamento ha brillato solo dei modi disonesti. Sciocchi inoltre, per essere un uomo in politica, perchè ha scelto preferendo la nicchia. Scelta questa di scarsa lungimiranza perchè per ottenere il successo politico dei grandi numeri si deve scegliere la gente, giammai la lobby. 
Sull'onestà basta guardare a questo link, dove un mio servizio a pagamento è stato violato e gestito con un redirect per comprendere bene la portata dei danni subiti. Generalmente quando a compiere istigazione sono persone in ruolo pubblico, si può lecitamente parlare di "reati xenofobi" e c'è più di un elemento in questa storia che lo lascia presupporre.