\\ Home Page : Articolo : Stampa
UNICOST FABIO ROIA: RIPRENDERE LA MOBILITAZIONE CULTURALE
Di Loredana Morandi (del 16/06/2005 @ 15:23:24, in Magistratura, linkato 266 volte)

UNITA' PER LA COSTITUZIONE

L'atteggiamento tenuto dalla attuale maggioranza di governo in relazione alla riforma dell'ordinamento giudiziario evidenzia ancora una volta la strozzatura del dibattito parlamentare, la chiusura al dialogo con la cultura giuridica del Paese, l'indifferenza verso i profili di incostituzionalità del progetto normativo (per altro sottolineati dal Capo dello Stato nella loro macroscopicità), la volontà di comprimere un potere autonomo dello Stato.
La probabile immediata approvazione del progetto controriformatore sembra poi rispondere ad un'esigenza di propaganda - più che a una volontà riformistica - scandita da un certo narcisismo istuzionale del Ministro Castelli, che vorrebbe battezzare con il suo nome una legge costituzionalmente morta.
Occorre che i magistrati italiani riprendano la loro battaglia culturale mobilitando le forze del Paese che hanno a cuore l'indipendenza e l'autonomia della magistratura.
Occorre che i magistrati italiano esprimano il senso di disagio e di sofferenza istituzionale anche con forme estreme di protesta che siano sempre però rispettose della funzione esercitata. L'autorveolezza la si conquista con la forza della ragione e l'eticità del comportamento.
 
Milano 16 giugno 2005
Fabio Roia