\\ Home Page : Articolo : Stampa
Uccide e getta nei rifiuti il figlio appena nato
Di Loredana Morandi (del 26/08/2005 @ 19:15:41, in Osservatorio Famiglia, linkato 321 volte)

E' accaduto a Savignano sul Rubicone, in provincia di Forlì
Uccide e getta nei rifiuti il figlio appena nato
L'omicidio è stato commesso da una cinese.
La donna sostiene di aver fatto tutto da sola, ma gli inquirenti non le credono

FORLI' - Prima ha ucciso il figlio appena nato, poi l'ha gettato nel cassonetto dei rifiuti fuori casa sua. Protagonista di questa tragica vicenda è una cinese di diciotto anni, residente a Savignano sul Rubicone che è accusata di omicidio volontario e di occultamento di cadavere.
PARTO La giovane extracomunitaria, che adesso si trova nel carcere di Forlì, aveva partorito pochi giorni fa: era stata ricoverato nell'ospedale di Cesena, visto che aveva lamentato una forte emoraggia post parto. Una volta dimessa, è stata interrogata e dopo aver confessato il delitto, è stato arrestata. La giovane ha sostenuto di aver fatto tutto da sola, ma il pubblico ministero Filippo Santangelo ha interrogato altri sette cinesi, vicini alla donna, per capire se la diciottenne sia stata aiutata. La donna sostiene che il piccolo fosse nato nato morto, ma l'autopsia ha invece dimostrato che il neonato era nato il 20 agosto scorso, vivo, robusto e sarebbe morto per cause naturali.
RICOSTRUZIONE Secondo la ricostruzione la donna avrebbe partorito il figlio in una stanza di un appartamento di Fatteo, messo a disposizione dall'albergo dove lavora. In seguito avrebbe messo il piccolo in un sacchetto di plastica, sarebbe tornata a casa e avrebbe gettato il bambino nel cassetto dei rifiuti. Gli inquirenti non credono del tutto a questa ricostruzione perchè le condizioni della donna erano deficitarie e pensano che qualcuno l'abbia aiutata. Ma fino ad esso nessuno nella comunità cinese ha parlato.

Corriere Sera 26 agosto 2005
http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2005/08_Agosto/26/bambino.shtml