Immagine
 .. the mask ... by parkes... di Admin
 
"
Non cercare di seguire le orme dei savi di un tempo; cerca ciò che essi cercavano.

Basho
"
 
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
Di Loredana Morandi (del 22/09/2004 @ 16:28:10, in Politica, linkato 277 volte)

CONFERENZA STAMPA DOMANI,  GIOVEDI’ ORE 15.30
C/O SEDE REGIONE TOSCANA A ROMA

La Conferenza nazionale del Turismo ha evidenziato la fase di pesante incertezza che attraversa tutto il settore nel nostro paese. Questa preoccupante situazione sarà oggetto di una conferenza stampa promossa dal centrosinistra che si terrà domani, giovedì 23 settembre, alle ore 15.30, presso la sede romana della Regione Toscana, in via Parigi 11. All’incontro, promosso dagli on.li Renzo Lusetti e Sergio Gambini saranno presenti tutti gli assessori regionali al turismo del centrosinistra. Roma, 22 settembre 2004

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

Gli auguri del Presidente dei Verdi

Dal presidente Alfonso Pecoraro Scanio giungono gli auguri dei Verdi al nuovo presidente della Corte Costituzionale Valerio Onida: “Rivolgiamo i nostri migliori auguri di buon lavoro al nuovo presidente, una figura di grande prestigio ed equilibrio che saprà garantire il proseguio dell’importante attività che la Corte Costituzionale assolve nel nostro paese anche su molti temi legati all’ambiente e alla qualità della vita dei cittadini”. Roma, 22 settembre 2004

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 22/09/2004 @ 16:31:58, in Magistratura, linkato 270 volte)
"L'elezione del professor Valerio Onida illustre figura di Costituzionalista, di grandissima esperienza, arriva in un momento difficile per la Corte Costituzionale, bersaglio preferito di tanti politici che vorrebbero limitarne l'autonomia, l'indipendenza e l'insostituibile funzione".
Così il presidente del gruppo Margherita al Senato, Willer Bordon, a nome di tutti i senatori. "Rivolgiamo al presidente Onida i migliori auguri di buon lavoro, certi - conclude Bordon - che saprà svolgere l'altissimo incarico con equilibrio e competenza". Roma, 22 settembre 2004
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 22/09/2004 @ 16:35:05, in Politica, linkato 265 volte)

Dichiarazione del sen. Gigi Malabarba, capogruppo PRC al Senato

"C'è l'unanimità delle forze politiche, soprattutto dopo lo stillicidio permanente di  militari che si ammalano e muoiono per la cosiddetta <sindrome del Balcani> : si vada quindi in aula subito e si approvi la Commissione d'inchiesta sugli effetti dell'uranio impoverito, ha dichiarato Gigi Malabarba, capogruppo PRC al Senato, intervenendo al presidio al  presidio dei familiari  dei militari colpiti, organizzato dall'ANAVAFAF  davanti Palazzo Chigi. Il rischio di interferire da parte delle gerarchie militari, che possono ostacolare l'iter parlamentare, è molto forte. La pratica delle  "pressioni" è peraltro assai consolidata, come dimostrano gli interventi ricattatori nei confronti di si ammala, l'ultimo caso quello del carabiniere Ciro Nastri, sul cui caso Rifondazione Comunista ha presentato interrogazione al Ministro Martino", ha concluso Malabarba. Roma 22-settembre 2004

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 22/09/2004 @ 16:52:54, in Economia, linkato 393 volte)

DOPO AVER AUMENTATO IL POTERE DI ACQUISTO DELLE FAMIGLIE CON UN COLPO DI BACCHETTA MAGICA DEL 2,2 PER CENTO, PROMETTE DI PARLARE CON BANCHE ED ASSICURAZIONI PER UN LORO COINVOLGIMENTO A CONTENERE I PREZZI. MA NON E’ STATO IL GOVERNO BERLUSCONI AD APPROVARE LA LEGGE TRUFFA RC AUTO, IN CAMBIO DI PROMESSE DIMINUZIONI DA MARINAIO, ED A VARARE PROVVEDIMENTI AD HOC CONTRO IL MERCATO E LA LEGALITA’?

”Parlerò anche con le banche e le assicurazioni” per un loro coinvolgimento nella politica del contenimento dei prezzi. Lo ha detto, secondo quanto si apprende, il premier Silvio Berlusconi, nel corso dell'incontro tra governo e autonomie locali sulla Finanziaria. Berlusconi ha ribadito che in questo “occorre la collaborazione di tutti”. “Per contenere i prezzi e tutelare il potere d'acquisto il governo si attiverà anche con le banche e le assicurazioni, affinché si impegnino a mantenere sotto controllo i costi delle commissioni e dei premi”. Lo ha detto il Ministro dell'economia, Domenico Siniscalco, illustrando le linee guida della finanziaria e della politica economica del governo agli enti locali. Dopo aver aumentato virtualmente come per incanto grazie a qualche riuscito spot, il potere di acquisto delle famiglie del 2,2 per cento, il presidente Berlusconi (coadiuvato dal ministro Siniscalco) continua a fare passerella promettendo quanto finora non ha realizzato, intento com’era ad aiutare il cartello assicurativo condannato dall’Antitrust con una legge ad hoc salvacompagnie. “Tener fermi i prezzi di fronte a una diminuzione dei consumi non è, per principio, una buona cosa perché se i consumi diminuiscono devono diminuire i prezzi. Fare accordi per bloccare i prezzi in una situazione di recessione è un favore che si fa alle aziende, non ai consumatori. La questione è molto complicata e la demagogia è molto facile. Anzi: fare passerella con queste cose e' molto facile”. (Intervista del Sindaco di Bari, dr. Emiliano, al Sole 24 ore di ieri). Intesaconsumatori, che ha iniziato da 3 anni (settembre 2001) una dura battaglia contro la speculazione ed a difesa dei redditi falcidiati delle famiglie, con denunce, ricorsi in tribunale, presidi sotto la sede dell’Istat e ben 4 scioperi della spesa, invita ancora una volta il Governo alla concretezza: non bastano gli spot sulle reti televisive direttamente controllate per far ripartire i consumi, ci vuole un sostanzioso abbattimento di prezzi e tariffe dal 20 al 30 per cento; un aumento dei redditi; l’abolizione della legge truffa salvacompagnie; il ripristino del reato del falso in bilancio nella legge sulla tutela del risparmio; il passaggio della concorrenza bancaria da Bankitalia all’Antitrust; unita a dure sanzioni (come l’inasprimento del reato di aggiotaggio) per punire gli speculatori che si sono arricchiti sulla pelle dei consumatori e del Paese.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

E REVOCARE ALLA TELECOM LA CONCESSIONE DI SERVIZIO UNIVERSALE

IL SERVIZIO COSTERA’ DA OTTOBRE 2,08 EURO. SECONDO TELECOM LA CONCORRENZA INVECE DI ABBASSARE PREZZI LI DEVE FAR ALZARE. LA LEGGE PREVEDE CHE LE TARIFFE SIANO ORIENTATE AI COSTI MA SIA SUGLI SMS CHE SUL 12 CHELI FA ORECCHIE DA MERCANTE

Dall’1 ottobre il servizio 12 della Telecom costerà la bellezza di 2,08 euro. Un aumento dell’ 8,3% (prima il costo era di 1,92 euro) che appare ancor più assurdo se si considera che lo scorso anno il servizio costava 96 centesimi di euro. Un aumento fortemente stigmatizzato da Intesaconsumatori che richiede oggi l’intervento dell’Autorità per le comunicazioni. Per Telecom – sostengono ADOC, ADUSBEF, CODACONS e FEDERCONSUMATORI, l’aumento è causa della liberalizzazione avvenuta nel settore. Una giustificazione assurda, commenta l’Intesa, perché la maggiore concorrenza nella telefonia, come in tutti gli altri settori, dovrebbe portare a una diminuzione dei prezzi, e non ad un loro aumento! Contro tale politica al rialzo avviata dalla compagnia telefonica Intesaconsumatori si rivolge all’Autorità per le comunicazioni alla quale chiede di intervenire per impedire a Telecom di alzare il prezzo del servizio e, in caso di rifiuto, revocare alla società la concessione del servizio. Le normative vigenti, infatti, prevedono che le tariffe siano orientate verso i costi, al fine di ridurre la forbice tra costo aziendale e prezzo praticato all’utenza. Norme che tuttavia per il servizio 12, così come per gli sms (che hanno un costo industriale di 1 centesimo) non sembra vengano rispettate, con elevato danno per gli utenti. Con il benestare di Cheli che su sms e 12 fa...orecchie da mercante!

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Dichiarazione on. Giorgio Pasetto, responsabile Trasporti della Margherita “Il drammatico succedersi di incidenti ferroviari a cui abbiamo assistito nelle ultime settimane pone la necessità di un intervento istituzionale volto a monitorare lo stato di sicurezza delle nostre ferrovie.” E’ quanto ha dichiarato Giorgio Pasetto – Responsabile Nazionale trasporti della Margherita – nell’annunciare che chiederà, insieme agli altri membri dell’opposizione, al Presidente della Commissione Trasporti della Camera, Paolo Romani, di attivarsi affinché venga avviata una indagine conoscitiva sullo stato di manutenzione delle linee ferroviarie nazionali e sui problemi della sicurezza del trasporto ferroviario e degli ambienti di lavoro. “L’incidente ferroviario di questa mattina a Lagopesole, quello di ieri sera a Civitavecchia e quello avvenuto pochi giorni fa a Cuneo ci impongono la necessità di avviare una riflessione a tutto campo sullo stato di sicurezza delle ferrovie.  Data l’importanza del tema – ha concluso Pasetto –  ci aspettiamo una rapida risposta del Governo.” Roma, 22 settembre 2004
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 22/09/2004 @ 16:56:38, in Politica, linkato 267 volte)
Dichiarazione dell’on. Franco Monaco, vicepresidente dei deputati della Margherita . “Che uno come Cicchitto pretenda di impartire lezioni in tema di senso dello Stato e delle istituzioni è già cosa bizzarra. Ma lo è tanto più quando lo fa all’indirizzo di Enzo Bianco, presidente del Copaco, esattamente nel giorno in cui i fatti gli danno ragione, in cui abbiamo cioè conferma del fondamento della sua segnalazione circa concrete minacce agli interessi italiani all’estero. Una segnalazione, per altro, avanzata nella forma più discreta e responsabile. Una segnalazione che, così formulata, corrisponde a un preciso dovere istituzionale da parte di un organo, il Comitato servizi, cui compete stimolare il governo a fare tutta intera la propria parte per garantire la sicurezza del paese. La verità è che, anche in questo caso, si rivela il fastidio  di maggioranza e governo per ogni parola o atto nei quali si concreta l’esercizio dell’attività di controllo del parlamento.” Roma, 23 settembre 2004
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 22/09/2004 @ 16:57:37, in Politica, linkato 263 volte)
"Dai contenuti multimediali ai DVD, dai programmi di elaborazione testi alle fotografie digitali, assistiamo a quella che potremmo chiamare come una vera e propria guerra dei formati: addirittura rispetto a DVD+ e DVD- e alla tecnologia Blue Ray siamo al rischio di bloccare un intero comparto." Rileva il sen. Fiorello Cortiana, presidente dell'Intergruppo Bicamerale per l'Innovazione Tecnologica. "La politica non può essere mero osservatore nella definizione dei sistemi di comunicazione tra i cittadini e con i cittadini: ricordiamo che la Pubblica Amministrazione è uno dei grandi produttori di contenuti, dai testi legislativi ai siti delle amministrazioni. E' maturo il tempo perché lo Stato si assuma fino in fondo la responsabilità di garantire in questo Paese il diritto all'accessibilità dei saperi e delle informazioni: da un lato è sempre più urgente la definizione di una normativa sugli standard aperti e non sottoposti a vincolo, dall'altro è necessario invertire la rotta sulle ipotesi di brevettabilità del software che sono in discussione in Europa." Prosegue Cortiana. "Dopo l'importante apertura di Microsoft sul bisogno di definire una normativa sul pluralismo informatico e di garantire standard aperti, avvenuta in una missiva che mi è stata inviata nei mesi scorsi, domani la discussione proseguirà, nell'ambito del linuxworld conference & expo 2004, in un incontro pubblico a Milano. Spero che sia l'opportunità, insieme alla comunità linux e al colosso di Redmond, di definire un percorso comune capace di rafforzare l'economia europea e l'efficienza della Pubblica Amministrazione italiana." Conclude Cortiana. Roma 22/09/2004
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

"UN DEPOSITO DI ARMI GIACEVA DA DECENNI ALLE PORTE DI ROMA"

Iniziativa del senatore GIGI MALABARBA. Capo gruppo del PRC al Senato.
Oggi il senatore Malabarba, del PRC, ha presentato un'interrogazione urgente al Presidente del Consiglio in merito ad un servizio di Rainews 24 che andrà in onda giovedì 23 settembre 2004 su Rai 3 alle ore 7,47 nel quale viene denunciata la presenza di un deposito di armi alle porte di Roma contenente ordigni risalenti alla seconda guerra mondiale e lasciato incustodito. Il giornalista Sigfrido Ranucci si è recato sul posto con un militare esperto di armi l'11 settembre scorso, ma la Rai ha deciso, per motivi di sicurezza, di darne notizia solo oggi 21 settembre 2004. Le telecamere di Rainews 24 hanno ripreso almeno un centinaio di ordigni, tra mine antiuomo, bombe a mano, colpi di mortaio, accatastati fuori e dentro capannoni fatiscenti alcuni dei quali contenenti tritolo e amatolo, esplosivi che, secondo quanto detto dal militare che ha accompagnato il giornalista, sarebbero sufficienti, se finissero in mani esperte, per confezionare un attentato di media portata. Sarebbe infatti sufficiente un innesco o una fonte di calore per provocare una esplosione. L''area del deposito munizioni in dismissione,  in zona denominata Procoio Nuovo, occupa circa 20 ettari della zona compresa tra la via Flaminia e la via Tiberina,  nei pressi del cimitero monumentale di Prima Porta. Il parlamentare di Rifondazione Comunista ha chiesto al Presidente del Consiglio se non ritenga di estrema gravità che le autorità militari abbiano lasciato in stato di abbandono, per decenni, materiali bellici che avrebbero potuto  provocare una esplosione. Roma 22-settembre 2004

Al Presidente del Consiglio, Al Ministro della Difesa
Interrogazione a risposta scritta

Premesso che:
in un servizio di Rainews 24 che andrà in onda giovedì 23 settembre 2004 su Rai 3 alle ore 7,47, viene denunciata la presenza di un deposito di armi alle porte di Roma contenente ordigni risalenti alla seconda guerra mondiale e lasciato incustodito. Il giornalista Sigfrido Ranucci si è recato sul posto con un militare esperto di armi l'11 settembre scorso, ma la Rai ha deciso, per motivi di sicurezza, di darne notizia solo oggi 21 settembre 2004. Le telecamere di Rainews 24 hanno ripreso almeno un centinaio di ordigni, tra mine antiuomo, bombe a mano, colpi di mortaio, accatastati fuori e dentro capannoni fatiscenti alcuni dei quali contenenti tritolo e amatolo, esplosivi che, secondo quanto detto dal militare che ha accompagnato il giornalista, sarebbero sufficienti, se finissero in mani esperte, per confezionare un attentato di media portata. Sarebbe infatti sufficiente un innesco o una fonte di calore per provocare una esplosione.
l'area del deposito munizioni in dismissione,  in zona denominata Procoio Nuovo, occupa circa 20 ettari della zona compresa tra la via Flaminia e la via Tiberina,  nei pressi del cimitero monumentale di Prima Porta. è sicuramente di notevole interesse archeologico, essendo stata utilizzata nel corso dei secoli, dalle popolazioni indigene che via via vi hanno sviluppato insediamenti. Nell'epoca romana fu utilizzata come cave di tufo e successivamente come catacombe. La particolare conformazione del terreno, dalla superficie alle profondità, ha offerto nel corso degli ultimi due secoli particolari soluzioni di ricovero di materiali di varia natura, dal periodo pre unitario fino a circa 4 anni fa fu utilizzato costantemente come deposito di materiali bellici, dalla Roma dei Papi al Regio Esercito e poi dai Tedeschi nel periodo della seconda guerra per finire al periodo post bellico dove venne costantemente utilizzato dall'esercito Italiano. Negli scorsi decenni fu più volte visitato da gruppi di studenti e dalla sovrintendenza ai beni storici per ricerche archeologiche. I tedeschi in particolare vi realizzarono imponenti strutture di fortificazione, consolidamento e ampliamento. Strategicamente importante per la vicinanza a Roma, era considerato il più importante centro di conservazione e smistamento di artifizzi bellici, munizionamenti e quanto altro. Particolari episodi di brillamento di detti materiali si verificarono durante la prima guerra e successivamente nella seconda ad opera dei tedeschi durante la loro ritirata nella presa di Roma da parte dell'esercito alleato. Dal 1950 circa, fino al 2000 circa è stato utilizzato come deposito munizioni dell'esercito sotto il controllo dell'8° CERIMANT. Attualmente si stanno eseguendo operazioni di bonifica del territorio ai fini della sua dismissione. Operazione certamente complicata e impossibile da attuare in modo definitivo e sicuro per un futuro utilizzo civile;

si chiede:
Se il ministro sia a conoscenza  del deposito delle armi e se sia al corrente che tali pericolosi esplosivi siano stati lasciati incustoditi;
se non ritenga di estrema gravità che le autorità militari, irresponsabilmente, abbiano lasciato in stato di abbandono, per decenni,  materiali bellici che avrebbero potuto provocare una esplosione.

Gigi Malabarba

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Ci sono 331 persone collegate

< settembre 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
       
             




Cerca per parola chiave
 

Titolo
Ambiente (25)
Economia (27)
Estero (43)
Giuristi (25)
Indagini (87)
Magistratura (394)
Osservatorio Famiglia (10)
Politica (335)
Redazionale (10)
Sindacato (30)
Telestreet (6)
Varie (37)

Catalogati per mese:
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020
Marzo 2020
Aprile 2020
Maggio 2020
Giugno 2020
Luglio 2020
Agosto 2020
Settembre 2020

Gli interventi piů cliccati

Ultimi commenti:
Not known Facts Abou...
26/08/2018 @ 14:00:00
Di Maybelle
NRI Legal Services 8...
25/08/2018 @ 11:43:58
Di April
NRI Legal Services
25/08/2018 @ 09:54:26
Di Odell

Titolo
Bianco e nero (38)

Le fotografie piů cliccate

Titolo
Fansub pornografia e File Sharing ne vogliamo parlare?

 Si
 No
 Non lo so





19/09/2020 @ 08:32:40
script eseguito in 260 ms