Immagine
 .. the mask ... by parkes... di Admin
 
"
Siate sempre capaci di sentire nel profondo qualsiasi ingiustizia commessa contro chiunque, in qualsiasi parte del mondo. E' la qualità più bella di un rivoluzionario.

Ernesto Che Guevara
"
 
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
Di Loredana Morandi (del 10/11/2004 @ 20:31:12, in Politica, linkato 327 volte)

Lettera dell'On. Nichi Vendola, capogruppo di Rifondazione Comunista in Commissione Antimafia, al presidente Roberto Centaro 

All’attenzione del
Presidente della Commissione Antimafia,
Sen. Roberto Centaro

Caro Presidente,

sento l’obbligo di coscienza di non tacere. L’inchiesta della DDA di Catanzaro su mafia e politica in Calabria è un mosaico geniale di cose credibili e di cose incredibili. Io non penso che ci sia una montatura. Penso che ci siano state e ci siano collusioni straordinarie a copertura del radicamento diffuso e stratificato della ‘ndrangheta nella società calabrese. Collusioni che coinvolgono la politica, l’economia, gli apparati repressivi ed anche la magistratura. Ma penso che questa inchiesta mescoli in un unico registro troppe storie, tra di loro incompatibili. Provo a spiegarmi.

Sono la persona più lontana, per formazione politica e culturale, dall’on. Angela Napoli. Lei missina di lungo corso, io comunista da sempre. Eppure io conosco e intendo testimoniare l’assoluta intransigenza morale e la passione civile di una collega che ha rivestito con coraggio il suo incarico in Commissione Antimafia. Impegnandosi in prima persona in una battaglia che non ha mai fatto sconti a nessuno, neppure a chi era schierato dalla sua stessa parte politica. Basterebbe rammentare il suo lavoro sulle collusioni a Lametia Terme.

E non posso tacere l’indignazione che provo dinanzi all’arresto dell’avvocato Ugo Colonna, un uomo limpido e testardamente, solitariamente impegnato in mille battaglie di verità e di legalità. Sono orgoglioso di avere in Colonna il mio legale di fiducia. Ricordo le parole con cui un importante uomo di Stato ebbe a definirlo: “un Ambrosoli del Sud”. Lui oggi è ristretto e questa carcerazione io la vivo come una macchia vergognosa sul volto di ciò che chiamiamo giustizia. Basterebbe chiedersi quanti sono i singoli e le lobbies che trarranno vantaggi dal fango che si è gettato inopinatamente su un professionista che ha documentalmente, e ripeto l’avverbio “documentalmente”, svelato il lato oscuro di certa magistratura scenograficamente antimafiosa.

Caro Presidente, sappiamo cosa è la mafia. Sappiamo della sua capacità storica di mimetizzarsi nei gangli più delicati dello Stato. Per questo io credo che dovremmo prendere alla lettera l’esortazione del Dott. Enzo Macrì e contribuire, nei limiti dei compiti istituzionali della nostra Commissione, a fare piena e totale luce su ogni aspetto di questa vicenda.

Roma, 10 novembre 2004                                                     

on. Nichi Vendola

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 09/11/2004 @ 20:18:16, in Politica, linkato 286 volte)

ORDINAMENTO, MANZIONE: "NO AL CONTINGENTAMENTO, NO A UN'INEFFICACE E BRUTTA RIFORMA"

Roma, 9 nov. Dichiarazione del Vicepresidente dei Senatori della Margherita, Roberto Manzione: "La contrarietà della Margherita al contingentamento dei tempi per l'ordinamento giudiziario è totale ed è per questo che chiediamo di modificare l'ordine dei lavori". Così il senatore della Margherita Roberto Manzione intervenendo in aula per avanzare la richiesta che domani il ministero dell'Interno Pisanu venga in Senato per riferire sull'emergenza criminalità a Napoli. Il senatore Manzione ha inoltre proposto di discutere, giovedì prossimo, dell'istituzione della Commissione di inchiesta sull'uranio impoverito. "Il disegno della maggioranza è chiaro - ha sottolineato il parlamentare Dl - evitare in ogni modo il confronto con l'opposizione. Basti pensare allo scarsissimo contributo in aula dei parlamentari della Cdl. La mancanza di un contraddittorio non può che 'partorire' una brutta riforma". "State burocratizzando la magistratura - ha concluso Manzione rivolto ai colleghi della maggioranza - state per approvare una legge che creerà problemi alla giustizia. Una riforma che è contro la Costituzione, contro il Paese".

GIUSTIZIA. ZANCAN (VERDI), MAGGIORANZA DISPREZZA DIBATTITO PARLAMENTARE

Roma, 9 nov. "Sono stati concessi trentaquattro minuti al mio gruppo per illustrare gli emendamenti proposti su argomenti di estrema importanza, quali la scuola della magistratura, l'ufficio del pubblico ministero, gli illeciti e il procedimento disciplinare, i consigli giudiziari e via di seguito. Troppa grazia, signori della maggioranza!". E' il commento ironico del senatore dei Verdi Giampaolo Zancan, Vicepresidente della commissione giustizia di Palazzo Madama. "La Cdl - prosegue Zancan - ha espresso chiaramente di fronte ai cittadini italiani il suo disprezzo nei confronti del dialogo, della discussione costruttiva, della dialettica parlamentare. Sono sicuro che i cittadini italiani, primi interessati ad una seria e costruttiva riforma dell'amministrazione della giustizia, terranno con il voto debito conto di tanta arrogante protervia".

PENALE. CAMORRA: UNA NUOVO SVILUPPO PER IL MEZZOGIORNO, PER BATTERE LA CRIMINALITA' ORGANIZZATA.

Roma, 9 nov. Dichiarazione del Sen. Sodano Tommaso di PRC: "E' inquietante l'immobilismo del Governo dinnanzi all'escalation di violenza che si sta abbattendo sul napoletano"  ha  dichiarato il senatore  Sodano Tommaso di Rifondazione Comunista . "Il  Presidente del Consiglio deve riferire in Parlamento e spiegare le scelte che il governo intende assumere per fronteggiare le attività della  criminalità  nel napoletano.Per contrastare la camorra e la malavita occorre intensificare e qualificare sempre di più  le attività di intelligence, ma allo stesso tempo  occorrono  nuove e più alte risposte" aggiunge il parlamentare del PRC. "Per battere la camorra occorre realizzare una nuova politica di sviluppo per il Mezzogiorno capace di far fronte alle emergenze sociali  e che rappresenti un'alternativa concreta ai fenomeni di disgregazione ed emarginazione. Il Governo è all'altezza di questa sfida?  Ha concluso Sodano.

GIUS-LAVORO. ART. 18: "RINUNCIARE ALLA LIBERTA' DI LICENZIARE"

Roma, 9 nov. Dichiarazione del Sen. Gigi  Malabarba, Capogruppo PRC al Senato. "Attenzione all'inganno che Maroni e Berlusconi stanno preparando: rinunciare ai licenziamenti individuali (articolo 18) per avere in contropartita libertà per i licenziamenti collettivi  (manomissione degli ammortizzatori  sociali) ha dichiarato Gigi Malabarba, capo gruppo PRC al Senato dopo le affermazioni del Presidente del Consiglio. "Questa operazione molto insidiosa è stata avviata dal nuovo presidente di Confindustria, Luca Cordero di Montezemolo, e trova orecchie troppo attente anche nel centrosinistra. Io mi auguro che, come hanno chiesto oltre 10 milioni di cittadini,tutte le opposizioni si battano, affinché le tutele dell'articolo 18 e degli ammortizzatori sociali siano estese a tutte le tipologie di lavoro" ha concluso Malabarba.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 09/11/2004 @ 18:03:36, in Magistratura, linkato 245 volte)

Associazione Nazionale Magistrati

CHIUSURA DEL DIBATTITO PARLAMENTARE SULL’ORDINAMENTO GIUDIZIARIO

La decisione di strozzare il dibattito parlamentare con il contingentamento dei tempi arriva dopo diverse sedute nelle quali nessuna modifica rilevante è stata adottata. E’ la dimostrazione conclusiva della totale chiusura del Governo di fronte a tutti gli appelli al dialogo, al confronto e all’approfondimento.

Il Senato si appresta a varare una pessima legge: l’indipendenza della magistratura sarà a rischio, l’equilibrio dei poteri modificato, la giustizia ancora più inefficiente.

E’ un problema per i cittadini, non per i magistrati.

Roma, 9 novembre 2004

Il Presidente
Edmondo Bruti Liberati

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 09/11/2004 @ 17:55:57, in Magistratura, linkato 286 volte)

Associazione Nazionale Magistrati


 
Trasmettiamo la seconda vignetta sul tema "Il nuovo sistema di carriera" illustrativo degli effetti della riforma dell'ordinamento giudiziario.
I disegni sono stati realizzati da Andrea Pedrazzini sulla base di un progetto predisposto da Antonio Patrono, sostituto presso la Direzione nazionale antimafia di Roma, e Luca Villa, giudice presso il Tribunale dei minori di Milano.
Roma, 9 novembre 2004
 
La Giunta Esecutiva Centrale

 

ASSOCIAZIONE NAZIONALE MAGISTRATI

CONTRORIFORMA
DELL'ORDINAMENTO GIUDIZIARIO

SEPARAZIONE DELLE CARRIERE: IL FUTURO

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 08/11/2004 @ 13:42:28, in Magistratura, linkato 296 volte)

Associazione Nazionale Magistrati

L'Associazione Nazionale Magistrati presenta, attraverso delle vignette, gli effetti della riforma dell'Ordinamento Giudiziario. Diffondiamo oggi le vignette che riguardano la separazione delle carriere; seguiranno domani quelle relative al nuovo sistema di carriera. Roma, 8 novembre 2004

 

ASSOCIAZIONE NAZIONALE MAGISTRATI

CONTRORIFORMA
DELL'ORDINAMENTO GIUDIZIARIO

SEPARAZIONE DELLE CARRIERE

La separazione delle funzioni sarà di fatto una separazione definitiva delle carriere. In contrasto con la Costituzione. La assegnazione definitiva della funzione di giudice o Pm avverrà attraverso la lotteria dei posti vacanti: un sistema illogico e illegittimo.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

Associazione Nazionale Magistrati

L’Associazione Nazionale Magistrati ha ricevuto dall’Unione Internazionale dei Magistrati, di cui è socio fondatore, il seguente documento:

"La E.A.J. -Gruppo europeo dell'Unione Internazione dei Magistrati-, riunita nell'ambito del 47°meeting internazionale che si tiene in Messico, a Valle de Bravo, e al quale partecipano magistrati in rappresentanza di 65 nazioni di tutto il mondo, il 31 ottobre 2004 ha approvato un documento nel quale, con riferimento al disegno di legge di riforma dell'ordinamento giudiziario in discussione dinanzi al Parlamento italiano, si legge che "l'attuale sistema giudiziario italiano è stato preso a modello in numerosi altri Paesi europei… in quanto è sicuramente uno dei più in linea con gli standard internazionali previsti dai documenti internazionali come, ad esempio, i principi base per l'indipendenza del sistema giudiziario fissati dalle Nazioni Unite (1985), la raccomandazione n. R(94)12 del Consiglio dei Ministri del Consiglio di Europa agli Stati membri sull'indipendenza, l'efficienza e il ruolo dei giudici (1994), la Carta Europea dello Statuto dei giudici del Consiglio d'Europa (1998), lo Statuto del giudice in Europa fissato dall'Associazione Europea dei Giudici (E.A.J.) e lo statuto universale del giudice dell'Unione Internazionale dei Magistrati (I.A.J.).

Le legislazioni e i governi nazionali dovrebbero rispettare il principio essenziale e universalmente riconosciuto dell'indipendenza del potere giudiziario. La E.A.J. pertanto chiede alle autorità italiane di riconsiderare la sopramenzionata proposta"

Roma, 8 novembre 2004

La Giunta Esecutiva Centrale

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 08/11/2004 @ 04:30:55, in Ambiente, linkato 352 volte)

Mentre impazza la furia contro la manifestazione non violenta dei precari di sabato, sulla quale ancora non ho avuto il tempo di scrivere nulla ma anticipo che scriverò che la spesa proletaria ce la potevano risparmiare, giunge la notizia di un giovane ambientalista ucciso da un treno in corsa. Mi domando: e una bella indagine per omicidio colposo al ferroviere? L'uomo era già seccato per essersi dovuto fermare due ore in stazione a causa dei manifestanti, vedendo alcune persone alzarsi al suo passaggio dal binario se aveva tolto il freno di emergenza lo ha mollato il tempo sufficiente per lasciare il treno alla sua corsa e uccidere un ragazzo innocente. Non piacerà ai sindacati, ma la conosciamo tutti la perenne battaglia del cittadino contro l'impiegato pubblico menefreghista... Segue l'articolo di Repubblica.

Un attivista di 23 anni ha avuto una gamba tranciata
Soccorso dai medici sul posto, è poi deceduto in ospedale

Francia, si incatena sui binari per protesta: ucciso dal treno
Secondo le ferrovie francesi il macchinista ha azionato il freno d'emergenza dopo aver visto alcune persone ferme sulle rotaie

Germania, poliziotti
controllano i binari
 
PARIGI - Un dimostrante di 23 anni è morto travolto da un treno che trasportava scorie nucleari dalla Francia alla Germania. Il giovane, che si era incatenato ai binari nella stazione di Avricourt, non distante Nancy, è stato investito dal passaggio del treno, che gli ha tranciato di netto una gamba. Soccorso dai medici è morto poco dopo in ospedale. Voleva protestare contro il trasporto di materiale nucleare e richiamare, in questo modo, l'attenzione delle autorità sulla "banalizzazione" di questo traffico e sulla "vulnerabilità di questi convogli".

"Il macchinista - ha riferito una portavoce delle Ferrovie francesi - aveva notato un gruppo di persone sedute sui binari. Alcune di loro si sono alzate in piedi. Il macchinista ha azionato il freno d'emergenza, ma una di loro è rimasta sui binari e ha avuto una delle due gambe troncate dalle ruote". Poco prima che si consumasse la tragedia il viaggio del treno era stato ritardato di due ore a causa di altri due dimostranti che si erano legati ai binari. Era intervenuta la polizia che li aveva trascinati via a forza.

ll fatto ha sollevato in Francia grande emozione e tristezza. I verdi hanno chiesto un "credibile dibattito democratico" sul nucleare e hanno denunciato che "una volta di troppo, una manifestazione non violenta si è conclusa in dramma". Chiederanno anche alla compagnia generale per il materiale nucleare (Cogema) di sospendere questi viaggi.

Anche il Reseau sortir, cui fanno capo 695 associazioni, ha chiesto "una moratoria totale" dei trasporti di materiale nucleare. Un responsabile ha ricordato che il gruppo spinge a dimostrare contro i trasporti di materiale nucleare, ma non a legarsi alle rotaie. E' comunque - ha aggiunto - una decisione che riguarda la responsabilità personale di ciascuno.

Il treno che trasportava i residui diretti al centro di stoccaggio di Gorlaben, in Germania, era partito ieri sera dal centro della Cogena, a Valognes. Trasporta 12 imballaggi di materiale nucleare trattato e vetrificato. In base a un accordo tra i governi francese e tedesco del gennaio del 2001, è previsto che ogni anno arrivino dalla Germania una parte dei residui di materiale nucleare utilizzato per la produzione di energia elettrica. Questo materiale viene lavorato e vetrificato per essere poi ricaricato su un treno e sistemato nel centro di stoccaggio di Garleben.

E in previsione dell'arrivo del convoglio sale la tensione in Germania. Migliaia di poliziotti antisommossa sono pronti a intervenire per controllare le numerose manifestazioni di protesta annunciate dagli antinuclearisti lungo il tragitto del convoglio. Centinaia di persone hanno manifestato questa sera a Hitzacker, nel nord. Con fiaccole e candele, i dimostranti hanno chiesto la chiusura di "tutti gli impianti nucleari nel mondo".

(7 novembre 2004)

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 08/11/2004 @ 03:59:12, in Giuristi, linkato 242 volte)

 

Sole di Adriano Bozzolo

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 07/11/2004 @ 21:00:08, in Estero, linkato 349 volte)

Segnalo, con promessa di riportare presto l'intero scritto anche su questo sito, l'articolo di Walter Musco che riassume il contributo alla conferenza "Arte, guerra e comunicazione di massa. In anticipazione alla sessione sui media del World Tribunal on Iraq", tenutasi sabato 23 ottobre presso la Casa delle Culture nel corso della manifestazione Artists Against Wars. Lo potete leggere qui:

 http://lnx.siatec.net/bloggersperlapace/print.php?sid=497

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 07/11/2004 @ 20:39:11, in Indagini, linkato 253 volte)

Oggi ho ritrovato su yahoo un mio vecchio articolo, quello della denuncia al Ministro Martino del Social Forum. Rammento che nel marzo dello scorso anno seguii l'iter della denuncia fino al cd Tribunale dei Ministri, ma da allora non se ne sa più nulla.

Unica riflessione è per il taglio giuridico del mio articolo, che non è affatto male per un giornalista, ed è assolutamente frutto di studio e lettura dei codici. Da qui l'equivoco di molti nel definirmi giurista, non troppo lontano dal vero, perchè la laurea rappresenta il sacro crisma e non la cultura personale del singolo. Ad esempio io conosco il greco perchè sono autodidatta, ma non l'ho studiato sui banchi di scuola. Poi, naturalmente, il periodo nel quale ho curato l'ufficio stampa dei Giuristi Democratici, tanto da valermi il riconoscimento di membro del coordinamento romano, come da testimonianza scritta di tanti giuristi. Devo dire che moltissimi dei miei migliori documenti in quel periodo sono miei anche sotto il profilo giuridico, abituata come sono a scrivere con i codici sulla scrivania. Proprio qui, vicino al computer, perchè ad un giornalista i codici occorrono sempre. Soprattutto in casi di tentata truffa o per tutelarsi dalla diffamazione. Non molti sanno, ma io ho vinto contro un cassazionista curando da sola il fascicolo e la procedura, quindi raramente temo. Mi ferisce moralmente soltanto la mediocrità di un noto filo sionista, spacciato a torto qualche volta per magistrato. Ciò nonostante: il dovere è il dovere e i diritti umani devono essere uguali per tutti.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (1)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Ci sono 10 persone collegate

< dicembre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
         




Cerca per parola chiave
 

Titolo
Ambiente (25)
Economia (27)
Estero (43)
Giuristi (25)
Indagini (87)
Magistratura (394)
Osservatorio Famiglia (10)
Politica (335)
Redazionale (10)
Sindacato (30)
Telestreet (6)
Varie (37)

Catalogati per mese:
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
Not known Facts Abou...
26/08/2018 @ 14:00:00
Di Maybelle
NRI Legal Services 8...
25/08/2018 @ 11:43:58
Di April
NRI Legal Services
25/08/2018 @ 09:54:26
Di Odell

Titolo
Bianco e nero (38)

Le fotografie più cliccate

Titolo
Fansub pornografia e File Sharing ne vogliamo parlare?

 Si
 No
 Non lo so





07/12/2019 @ 09:50:34
script eseguito in 319 ms