Immagine
 ... rose... di Admin
 
"
Articolo 11. L'Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali

Costituzione Italiana
"
 
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 

“Pensano solo ad accontentare esigenze propagandistiche Lega”. “E’ sempre più evidente il ricatto della Lega. Stanno stravolgendo la nostra Costituzione solo per assecondare le esigenze propagandistiche di un partito”. Il presidente dei Verdi Alfonso Pecoraro Scanio commenta così la mancanza del numero legale alla Camera e le minaccia di dimissioni del ministro Calderoli se non passeranno le riforme in settimana. “La maggioranza è veramente allo sfascio – aggiunge il leader dei Verdi. Le minacce di Calderoli ci danno un motivo in più per mantenere un’opposizione dura a un mostro giuridico capace soltanto di accontentare opposti appetiti”. Roma, 12 ottobre 2004

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

“Le minacce di Calderoni sono il segno evidente dello sfascio di questa maggioranza: non riescono a garantire il numero legale nonostante possano contare su un gran numero di voti – è il commento di Franco Giordano, presidente del Gruppo di Rifondazione Comunista alla Camera, in merito alla ripetuta mancanza del numero legale e la conseguente minaccia di dimissioni del Ministro delle Riforme - Pesano i contrasti sulla Finanziaria, ma è evidente che se questa riforma dovesse andare in porto si produrrebbe una paralisi istituzionale che alimenterebbe le spinte egoistiche delle aree e dei soggetti sociali più forti. Fra finanziaria e devolution questa maggioranza sta mettendo in ginocchio il Paese.”Roma, 12 ottobre 2004

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 12/10/2004 @ 17:47:25, in Politica, linkato 270 volte)

Roma, 12 ot. – “Dai banchi della destra oggi è stato sfoderato l'odio contro Adriano Sofri”. Luana Zanella, coordinatrice dei deputati Verdi commenta così la bocciatura della norma sulla controriforma sugli atti del Quirinale. Secondo Zanella “quanto accaduto oggi è il risultato di veti e controveti politici, alla faccia dello spirito costituente sbandierato dalla Casa delle Libertà: chiediamo che venga bloccata la discussione sulla riforme perché questo governo non è il grado di affrontare problematiche che vanno al di là delle beghe di casa propria”.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 12/10/2004 @ 17:45:36, in Politica, linkato 257 volte)

Dichiarazione on. della margherita Mario Lettieri, segretario della Commissione Finanze della Camera. “L’Istat conferma quello che le opposizioni dicono da mesi: siamo all’allarme rosso per i conti pubblici e per l’economia italiana. I dati sul rapporto deficit/pil e sull’avanzo primario confermano, purtroppo, la dinamica negativa dei conti e dell’economia del nostro paese, che soltanto la cosiddetta finanza creativa dell’ex ministro Tremonti era riuscita a nascondere ma che l’attuale ministro Siniscalco non può più mascherare, tanto meno con le scelte  della nuova finanziaria.” Roma, 12 ottobre 2004

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 12/10/2004 @ 17:41:06, in Politica, linkato 276 volte)

Al Ministro dell'Interno,
Al Ministro della Giustizia

Per sapere-premesso che:
giovedì 7 ottobre 2004 alle ore 18 circa l'autorità giudiziaria statunitense ha emesso un ordine federale di sequestro dell'hardware fisicamente in uso agli uffici di Londra del provider statunitense Rackspace .

Rackspace con uffici negli Stati Uniti e a Londra e' uno dei providers che ospitano i server che contengono i siti web di Indymedia tra cui la sezione italiana (www.italy.indymedia.org).

Questo atto ha colpito più di 20 siti di Indymedia in tutto il mondo. Allo stesso tempo un secondo server che ospita trasmissioni di diverse stazioni radiofoniche e' stato disconnesso.

Alle 22:38 dell'8 ottobre 2004 una notia ANSA ha riportato le dichiarazioni di un portavoce dell'Fbi, Joe Parris, in quale ha spiegato

che l'intervento dell'Fbi per bloccare i server del sito Indymedia e'avvenuto su richiesta dell'Italia e della Svizzera e che quindi quella in corso non e' un'operazione dell'Fbi. L'intervento, ha detto Parris alla Afp, e' stato fatto "a nome di paesi terzi da parte di responsabili del ministero della Giustizia contro un server, Rackspace, che fornisce spazio sul web a Indymedia".

Tra i dati contenuti nei server sequestrati dalle Autorità statunitensi ve ne sono di riservati e certamente totalmente estranei alle motivazioni del provvedimento tra cui la banca dati dei legali contenente gli atti attualmente depositati dal pubblico  ministero nel processo genovese sull'irruzione alla scuola Diaz che vede imputati numerosi appartenenti alla Polizia di Stato;

Come  previsto  anche dalla legislazione statunitense (28 USC Sec. 1782) l'assistenza nelle indagini prevede garanzie e limiti derivanti dalla normativa internazionale;

che pertanto l'ordine di sequestro proveniente dall'Italia deve avere natura giudiziaria;

che il trattato di mutua assistenza citato dalle autorità statunitensi (Money Laundering and Terrorist financing Act 2003, MLAT)

prevede ipotesi di reato che nulla hanno a che vedere con l'attività di informazione svolta da Indymedia. L'applicazione del trattato di mutua assistenza infatti è possibile nelle indagini riguardanti il reciclaggio di denaro e l'associazione a delinquere con finalità di terrorismo (section IV - Money Laundering and Terrorist financing Act 2003, MLAT - 18 USC Sec. 981 - 18 USC Sec. 2331) e dunque nuovamente e a maggior ragione in Italia tale sequestro può essere attivato solo su richiesta da parte dell'Autorità Giudiziaria.

Chiede
che i Ministri vogliano  riferire circa le ragioni che hanno portato ad un intervento di sequestro di spazio web utilizzato per l'attività di informazione indipendente e come tale coperta dalla garanzia costituzionale e che ha portato comunque alla sottrazione di contenuti
non riconducibili a nessuna delle ipotesi previste dalla normativa internazionale e riservati;
che il Ministro voglia riferire se vi sia stata da parte delle Autorità italiane il rispetto dei presupposti e delle garanzie previste dalla
legge. Roma 11 ottobre 2004

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 12/10/2004 @ 17:33:38, in Politica, linkato 262 volte)

Bloccare tentativo di smantellare legge sulla caccia. Roma, 12 ott. - “Un motivo in più per bloccare il testo di riforma sulla caccia". Luana Zanella, deputata Verde, dopo ll storico accordo BirdLife/Face sull’applicazione della Direttiva 79/409 “uccelli” e su “Natura 2000”, torna a chiedere la sospensione della discussione sul testo di riforma della legge 157 che "rappresenta l'emblema della politica di deregulation selvaggia della caccia promossa dall'Italia contro l'Europa, solo per le pressioni di una minoranza espressione del mondo venatorio più oltranzista e di quello degli armieri. La soddisfazione di tutto il mondo ambientalista e di buona parte di quello della caccia per l’accordo sulla fauna – basato su principi di scientifici e di rispetto dell’ecosistema – sono un monito per il drappello di parlamentari che pretendono di imporre la libertà di sparare, in ogni luogo e quando vogliono, contro il buon senso e le regole democratiche: almeno abbiamo il coraggio - sottolinea Zanella - di ridiscutere la legge attuale sulla base di una valutazione scientifica e rigorosa del suo stato di attuazione, come chiesto unitariamente da tutte le oppopsizioni, nel completo e irresponsabile silenzio della Casa delle Libertà".

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 12/10/2004 @ 17:32:09, in Politica, linkato 251 volte)

Conferenza Stampa
Giovedì 14 ottobre, ore 13.00
Sala Stampa di Montecitorio – Camera dei Deputati

CASO DORIGO:
NUOVA CONFERMA EUROPEA,
DIRITTO VIOLATO

Paolo Dorigo, detenuto dall’ottobre 1993, è al ventesimo giorno della sciopero della fame. Ha perso oltre dieci chili di peso e le sue condizioni di salute destano molta preoccupazione: Dorigo è infatti deciso a protrarre ad oltranza la sua protesta, almeno fino ad una sospensione della pena o ad una detenzione ospedaliera. Il processo che lo ha ingiustamente condannato è diventato un caso giuridico internazionale: la Corte Europea per la salvaguardia dei Diritti dell’Uomo e delle Libertà ha già stabilito che Dorigo non ha ricevuto un giusto processo, mentre il presidente del Consiglio dei Ministri, Jan Petersen, conferma la violazione e l’inadempienza dell’Italia, nonostante inviti espliciti dalle autorità europee, sulla riapertura dei procedimenti nazionali impugnati dalla Corte di Strasburgo.

Intervengono:
on. Luana Zanella, on. Giovanni Russo Spena, on. Giuseppe Giulietti, on. Tiziana Valpiana, on. Michele Vianello. Sara’ inoltre presente l’avvocato di Dorigo, Vittorio Trupiano.

Per l’accesso è necessario l’accredito.
Per gli uomini è d’obbligo la giacca.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

“Non è ammissibile un così grave livello di volgarità ed uno spirito di intolleranza da parte di un ministro della Repubblica italiana. – così Franco Giordano, presidente del Gruppo di Rifondazione Comunista alla Camera, commenta le affermazioni del Ministro per gli italiani nel mondo in merito alla mancata nomina di Buttiglione a Commissario europeo - Ci sentiamo tutti offesi nelle singole coscienze. La frase di Tremaglia illumina di significato la bocciatura di Bottiglione, ma è intollerabile che a pronunciarla sia un ministro in carica per questo – conclude Giordano - ne chiediamo le dimissioni.” Roma, 12 ottobre 2004

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 12/10/2004 @ 17:30:00, in Politica, linkato 236 volte)

Dichiarazione on. Giuseppe Molinari, capogruppo della Margherita in commissione Difesa della Camera. “E’ la quarta finanziaria di questo governo, l’ultima prima di quella elettorale. Avrebbe dovuto essere un documento alquanto “serio” e invece ci sono solo tagli. In particolare viene ad essere penalizzato il ministero della Difesa con una decurtazione di 1 miliardo e 300 milioni di euro circa.  Un taglio, per un importo di 576 milioni di euro, riguarda gli investimenti fissi lordi e per un importo di 781 milioni di euro i consumi intermedi. Una diminuzione che interessa per il 20% mediamente le dotazioni iniziali delle unità revisionali di base per il 2005. Al Ministro Martino vogliamo ricordare che per tre anni consecutivi ci ha detto in Commissione, e affermato in pubblico, che l’obiettivo di questo governo di destra era quello di portare il rapporto Pil/spesa Difesa all’1,5%. Oggi nella realtà siamo al di sotto di quell’1%, soglia psicologica che l’Ulivo aveva incrementato. Siamo di fronte ad un governo che non intende finanziare adeguatamente neppure la riforma della leva che andrà in vigore dal prossimo 1° gennaio 2005. Che non intende ottemperare agli adeguamenti contrattuali, che non vuole investire nell’industria e nella ricerca. A questo punto varrebbe la pena far assumere a Siniscalco l’interim della Difesa. “ Roma, 12 ottobre 2004

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 12/10/2004 @ 17:28:24, in Giuristi, linkato 255 volte)

I sottoscritti avvocati, difensori delle parti civili nel procedimento per i reati commessi da 28 funzionari e dirigenti di P.S. per i fatti avvenuti il 21 luglio 2001 nel complesso scolastico Diaz Pascoli apprendono dalla stampa che alcuni difensori degli imputati avrebbero depositato un esposto alla Procura della Repubblica nei confronti dei PM Zucca e Cardona per presunte lesioni del diritto alla difesa ai danni dei funzionari di Polizia loro assisititi.
I sottoscritti avvocati, pur comprendendo le esigenze difensive di imputati accusati da materiali probatorio particolarmente consistente (ricordiamo che gli eventi sono stati praticamente seguiti in diretta televisiva da tutto il mondo), per i quali è stato richiesto il rinvio a giudizio a seguito di una delle pagine più nere e sanguinose della storia della repubblica e della polizia, con il presente comunicato respingono quanto sostenuto dalle difese degli imputati di falso, calunnnia, lesioni, violenza privata, perquisizione arbitraria, peculato, ricordando che l'unica lesione al diritto di difesa nel presente procedimento è quella commessa ai danni delle pesone che la notte dei fatti si trovavano nelle scuole Diaz e Pascoli ed oggi sono parti civili nell'udienza preliminare in corso.
Ricordiamo infatti che ad essi fu impedito di essere assisititi da avvocati o da persone di loro fiducia durante le "perquisizioni" sfociate in un massacro generalizzato e, dopo il loro arresto, pur se ricoverati in ospedale, fino allo svolgimento delle udienze di convalida; che la Procura alla quale si rivolgono i difensori degli imputati, nei giorni immediatamente successivi ai fatti della Diaz rifiutò di svolgere accertamenti urgenti sulle lesioni degli agenti di polizia, lesioni che già allora destavano molte perplessità; che tutti i fermati e gli arrestati stranieri di quella notte, dopo la mancata convalida dell'arresto furono espulsi dal prefetto di Genova con un centinaio di provvedimenti urgentissimi e sbrigativi che furono poi dichiarati nella quasi totalità dei casi illegittimi ed annullati. L' espulsione rese per mesi estremamente difficoltoso l'esercizio del diritto di difesa delle odierne parti offese.

gli Avvocati: Stefano Bigliazzi, Nicola Canestrini, Simonetta Crisci, Marialuisa D'Addabbo, Filippo Guiglia, Carlo Malossi, Mirko Mazzali, Ezio Menzione, Michela Miraglia, Liana Nesta, Gilberto Pagani, Riccardo Passeggi, Emilio Robotti, Dario Rossi, Fabio Taddei, Emanuele Tambuscio, Laura Tartarini

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Ci sono 40 persone collegate

< dicembre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
         




Cerca per parola chiave
 

Titolo
Ambiente (25)
Economia (27)
Estero (43)
Giuristi (25)
Indagini (87)
Magistratura (394)
Osservatorio Famiglia (10)
Politica (335)
Redazionale (10)
Sindacato (30)
Telestreet (6)
Varie (37)

Catalogati per mese:
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
Not known Facts Abou...
26/08/2018 @ 14:00:00
Di Maybelle
NRI Legal Services 8...
25/08/2018 @ 11:43:58
Di April
NRI Legal Services
25/08/2018 @ 09:54:26
Di Odell

Titolo
Bianco e nero (38)

Le fotografie più cliccate

Titolo
Fansub pornografia e File Sharing ne vogliamo parlare?

 Si
 No
 Non lo so





08/12/2019 @ 20:07:39
script eseguito in 372 ms