Immagine
 laments of the dawn .... ann von holt... di Admin
 
"
Articolo 21. Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, con lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.

Costituzione Italiana
"
 
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
Di Loredana Morandi (del 15/09/2004 @ 22:39:46, in Politica, linkato 243 volte)

“Governo nemico dei consumatori e dei risparmiatori”

“Il governo tolga le mani dalle tasche degli italiani. Dal caro Euro alle Rc-auto fino alla difesa del potere d’acquisto questo governo è stato un vero e proprio nemico dei consumatori”. Con queste parole il presidente dei Verdi Alfonso Pecoraro Scanio ha annunciato l’adesione dei Verdi allo sciopero della spesa indetto per domani dalle associazioni dei consumatori.
“Invitiamo tutte le cittadine e i cittadini a partecipare – ha aggiunto il leader del Sole che ride - per far sentire il proprio disagio per i rincari e la perdita del potere d’acquisto dei salari. Occorre denunciare l’inadeguatezza degli attuali sistemi di rilevamento e chiedere controlli e trasparenza perché la tutela dei consumatori e dei risparmiatori non resti uno slogan. Il primo atto concreto che chiediamo è quello di togliere la consulta dei risparmiatori dalle grinfie del ministero dell’Industria”. Roma, 15 settembre 2004

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

Dichiarazione del senatore dei Verdi Francesco Martone, segretario della commissione dei diritti umani

"I Cpt non sono altro che l'espressione più inaccettabile dell'orizzonte securitario delle politiche migratorie prevalenti in Italia, che simboleggiano sul piano politico la estrema difficoltà del nostro Paese a modernizzarsi, aprendosi ad una immigrazione tanto temuta quanto necessaria. Ho presentato una mozione parlamentare urgente, che ha avuto l'adesione di 65 senatori, con la quale si intende inaugurare un dibattito serio sulla validità dell'approccio punitivo-detentivo che connota la gestione attuale dell'immigrazione irregolare clandestina, a partire dal 'buco nero' dei Cpt, ponendo come primo punto la richiesta di una moratoria legata ad un totale superamento dell'istituto dei Centri, la cui inefficacia emerge dalle cifre fornite finora dal Ministero dell'Interno, nonchè dalla attenta indagine condotta un anno fa dall'organizzazione Medici senza frontiere".
"Contestualmente le rivendicazioni per l'accesso ai centri da parte dei rappresentanti degli enti locali, degli operatori umanitari e dei mass media, che la mozione contiene, intendono restituire questi luoghi ad un regime di trasparenza, in quanto risulta del tutto incomprensibile la cortina di occultamento che circonda queste aree già blindate. Si tratta, quindi, di una forma di controllo del danno inferto ai diritti umani da questo istituto, che in nessun modo ne giustifica la controversa esistenza".
"Stiamo anche lavorando per realizzare un Libro Bianco sui Cpt in Italia. E' un'iniziativa promossa e avviata da alcuni membri della componente di minoranza della commissione diritti umani, insieme ad un numero significativo di colleghi della Camera e del Senato, che hanno deciso di iniziare collaborare insieme con un gruppo di organizzazioni ed esperti della società civile di comprovata esperienza in materia di immigrazione in Italia".

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 15/09/2004 @ 19:01:48, in Politica, linkato 263 volte)
ROMA, 15 SET - ''Più che di Stato, il segreto è quello di Pulcinella”. Marco Lion, deputato Verde della commissione Ambiente, esprime sconcerto per la decisione di opporre il segreto di Stato alla richiesta della magistratura di ispezionare l'approdo coperto costruito davanti alla villa del premier in Sardegna, la Certosa. “Dunque anche dalla magistratura – sottolinea Lion - deriverebbe un pericolo per la sicurezza dello Stato! La scelta del Prefetto di Sassari è priva di motivazioni realistiche e conferma ancora una volta che Berlusconi ha reitrodotto nel nostro paese odioso privilegi per i potenti”.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 15/09/2004 @ 18:55:14, in Ambiente, linkato 257 volte)
Gli esperti di 17 paesi sono riuniti da ieri a Melbourne, in Australia, per discutere della ''carbon sequestration'', un procedimento in cui l'anidride carbonica (CO2), principale responsabile del riscaldamento globale, verrebbe sepolta a grande profondità anziché liberata nell'atmosfera. Il Carbon Sequestration Leadership Forum (CSLF) sta già elaborando una bozza sui principi di regolamentazione del settore dello stoccaggio del carbonio in profondità. "Siamo molto preoccupati per il contesto censorio nel quale
si stanno sviluppando sia questi principi, che la stessa struttura di lavoro del CSLF sul sequestro in profondità. Non vi è praticamente stata nessuna consultazione con il pubblico, né con le Organizzazioni non governative competenti, sullo stoccaggio sotterraneo" afferma Roberto Ferrigno, direttore delle campagne di Greenpeace Italia. Greenpeace ha inviato una lettera al ministro delle Attività Produttive, Antonio Marzano, con la richiesta di non firmare la comunicazione sull'incontro ministeriale che si terrà a breve a Melbourne e di votare affinché si rinvii la redazione di tale documento almeno finché non vi sia stata sufficiente partecipazione con il pubblico e sia stato pubblicato lo speciale rapporto dell'Ipcc (Intergovernmental Panel on Climate Change), l'organismo scientifico dell'Onu sui cambiamenti climatici, sullo stoccaggio sotterraneo
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 15/09/2004 @ 18:52:33, in Economia, linkato 273 volte)

CARO PREZZI: DOPO AVER RINCARATO I PREZZI DAL 40 AL 100 PER CENTO, PROSCIUGANDO LE TASCHE DEI CONSUMATORI DI 52 MILIARDI DI EURO (4 PER CENTO DEL PIL), PROMETTONO DI ABBASSARE I PREZZI A RATE DEL 2 PER CENTO!

L’ACCORDO DI TORINO, PIUTTOSTO CHE CALMIERARE REALMENTE I PREZZI, PUO’ DIVENTARE, SE NON CORRETTO, L’ENNESIMA INIZIATIVA STERILE DI UN GOVERNO CHE SI E’ ACCORTO SOLO OGGI DEL GRAVE DISAGIO SOPPORTATO DA MILIONI DI FAMIGLIE IMPOVERITE

Dopo 3 scioperi della spesa e le proteste dei cittadini, che si devono indebitare anche per comprare il pane a rate nei supermercati, il governo con 3 anni di ritardo, si è finalmente accorto della questione del carovita e del gravissimo disagio di milioni di famiglie, costrette a stringere i cordoni della borsa, non perché non vogliono spendere rilanciando con questo semplice gesto i consumi, ma perché impossibilitate a farlo per mancanza di materia prima (il denaro), di fiducia, speranze e prospettive per il futuro.
Come già sostenuto dinanzi al Vicepresidente del Consiglio Gianfranco Fini, Intesaconsumatori ritiene che l’accordo con i commercianti a Torino, che dopo aver aumentato i prezzi su beni di largo consumo anche del 40-100% con il pretesto dell’euro, promettono di abbassarli “a rate” del 2 per cento, se non attuato con criteri retroattivi o per un lungo periodo di tempo, possa concretizzarsi nell’ennesima iniziativa sterile a danno dei consumatori.
Intese di questo tipo – affermano ADOC, ADUSBEF, CODACONS e FEDERCONSUMATORI – sono positive solo se i ribassi dei prezzi vengono estesi a tutti i beni venduti, se tali riduzioni hanno effetto retroattivo rispetto al giorno della sottoscrizione dell’accordo o se dureranno almeno un anno. Altrimenti può accadere che all’inizio delle trattative il commerciante, il quale sa di dover in un secondo momento ridurre i prezzi per effetto dell’accordo che sta discutendo, decide di alzare i prezzi praticati al dettaglio, così da non avere perdite per riduzioni future.
L’accordo di Torino – sostiene Intesaconsumatori – sarebbe davvero efficace solo se al suo interno contenesse l’obbligo per la grande distribuzione di tornare ai prezzi praticati l’1 luglio 2004, e questi ridurli del 2%.
Intesaconsumatori che sarà domani davanti Montecitorio, in occasione del quarto sciopero della spesa e dell’auto per difendere i redditi falcidiati delle famiglie, invita alla protesta anche i partiti di maggioranza e di governo che hanno a cuore la difesa del potere di acquisto, perché la manifestazione del 16 settembre 2004, oltre a sensibilizzare le forze politiche e sociali su una questione grave e drammatica per tanti cittadini, possa contribuire a riparare i gravi errori commessi contro il mercato, primo fra tutti la legge “truffa salvacompagnie” che ha avuto il merito di favorire le assicurazioni contro gli assicurati senza ottenere il risultato promesso di ridurre i premi, nonostante il calo degli incidenti del 18 per cento grazie anche alla patente a punti.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 15/09/2004 @ 18:48:29, in Economia, linkato 274 volte)

IntesaConsumatori diffonde le guide per consentire ai cittadini un’ottimale partecipazione alla manifestazione nazionale. Numerose sono le adesioni pervenute al quarto sciopero della spesa (e primo sciopero dell’auto) indetto da Intesaconsumatori. Fino ad oggi, infatti, hanno dato pieno appoggio alla protesta Cgil, Uil, FNSI (Federazione Nazionale Stampa Italiana), Coldiretti, Vas (Verdi Ambiente e Società), DS, Rifondazione Comunista, Sunia, Uniat, Comunisti Italiani, Verdi, oltre che centinaia di associazioni, enti, organizzazioni di consumatori e comitati di cittadini di tutta Italia (tra cui l’associazione degli utenti dei servizi telefonici, quella per la difesa dei diritti nella scuola, l’associazione degli utenti dei servizi sportivi, quella dei servizi turistici, l’associazione degli utenti dei servizi finanziari, bancari e assicurativi, quella degli utenti del trasporto aereo, marittimo e ferroviario, l’associazione degli utenti radiotelevisivi e l’associazione per la tutela dei diritti del malato).
Molti parlamentari di diversi schieramenti inoltre, hanno fatto sapere che presenzieranno alla manifestazione di domani a Roma, a Piazza Montecitorio.

GUIDA ALLO SCIOPERO DELLA SPESA

ACQUISTI E SPESE CHE POSSONO ESSERE EVITATI (con conseguente risparmio)

· evitare di fare la colazione al bar. Prepararsi la colazione comodamente a casa;
· evitare di ordinare bevande al bar o a domicilio dall’ufficio: portarsi da casa un termos o una bottiglia grande di acqua;
· utilizzare il telefono cellulare o quello fisso solo per le chiamate urgenti e indispensabili;
· portarsi il pranzo e la merenda direttamente da casa, senza acquistarlo fuori;
· evitare di prendere il taxi;
· utilizzare i mezzi pubblici per gli spostamenti o, ancor meglio, usate la bicicletta;
· per i brevi tragitti è meglio andare a piedi, camminare è un’attività piacevole e salutare;
· preferite l’acqua di rubinetto alle altre bevande;
· non spedire sms dal cellulare;
· limitare l’utilizzo di internet alle attività strettamente necessarie;
· non acquistare sigarette e non fumare per un giorno, ne gioverà la vostra salute;
· non andare dal parrucchiere, shampoo e acconciatura possono essere fatti anche a casa;
· non effettuare operazioni in banca se non strettamente necessarie;
· se girando per negozi trovate un paio di scarpe, una maglietta o un qualsiasi altro oggetto di vostro gradimento astenetevi dal comprarlo;
· non andare al cinema o a teatro: meglio vedersi un bel film alla tv o una videocassetta o un dvd già acquistati;
· non andare a cena al ristorante: mangiare a casa e se si ha voglia di uscire fare una semplice passeggiata per le vie della città;
· non andare in discoteca o in locali: passate una serata in casa di amici, oppure in compagnia della famiglia o del partner;
· limitare al massimo durante il giorno l’uso di apparecchiature elettroniche (impianto hi-fi, televisore, luce, ecc.) e leggersi un buon libro.

ACQUISTI O SPESE CHE POSSONO ESSERE ANTICIPATI O RITARDATI

· acquistare il giorno prima i biglietti dell’autobus;
· beni essenziali come pane, acqua, latte e farmaci possono essere acquistati il 15 settembre, idem per i prodotti per neonati;
· lettere e raccomandate, se possibile, spedirle o il giorno prima o il giorno dopo.

GUIDA ALLO SCIOPERO DELL’AUTO

Per il 16 settembre Intesaconsumatori ha indetto lo sciopero dell’auto per protestare contro il caro-benzina che da 9 mesi sta falcidiando i redditi degli automobilisti. Ecco alcuni consigli per aderire al meglio allo sciopero:

- il 16 settembre evitate di prendere l’automobile;
- per recarsi al lavoro scegliere mezzi di trasporto alternativi;
- preferire i mezzi pubblici come bus, metro e autobus, ricordandosi di acquistare il giorno prima il biglietto;
- se l’utilizzo dell’auto per andare a lavoro è indispensabile organizzarsi con colleghi per effettuare viaggi di gruppo utilizzando una sola vettura;
- per tutti gli altri spostamenti meglio prendere la bicicletta o fare una passeggiata a piedi. Ne gioverà anche il vostro fisico;
- se vedete amici e colleghi prendere l'auto invitateli a desistere.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 15/09/2004 @ 18:46:28, in Politica, linkato 270 volte)
"Pur condividendo l'auspicio di tutti che le iniziative del governo possano portare alla liberazione degli ostaggi, temiamo che il necessario riserbo, ribadito da Frattini, possa impedire al Parlamento di monitorare e indirizzare le scelte politiche dell'esecutivo". Lo ha dichiarato il senatore Francesco Martone, Capogruppo dei Verdi in Commissione esteri di Palazzo Madama.
"Esistono modalità e luoghi deputati nel Parlamento stesso nei quali il Ministro può rendere conto in maniera dettagliata e senz'altro riservata delle strategie scelte dal governo per uscire da questa crisi.
In riferimento agli attacchi ai civili compiuti in queste ultime settimane il ministro non può schierarsi dietro un generico invito alla moderatezza. Il sostegno politico dato dal governo italiano alla guerra in Iraq lo può rendere corresponsabile di questi crimini. Inoltre, decontestualizzare il dramma dei rapiti dai fatti di guerra non aiuta a costruire una soluzione politica a questo dramma che ci tocca da vicino.  
Per questo chiediamo una moratoria a tutte le operazioni militari, e che il contingente italiano venga, fino al nuovo ordine, tenuto nelle caserme. Contestualmente a ciò - conclude il senatore del Sole che Ride - il governo annunci la decisione di ritirare le truppe".
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 15/09/2004 @ 18:45:04, in Politica, linkato 266 volte)

Dichiarazione dell’on. Franco Monaco, vicepresidente dei deputati della Margherita

“Dopo le voci di dissenso della comunità scientifica, dell’associazione dei costituzionalisti, di sindacati e confindustria, di comuni, province e regioni (comprese quelle governati dalla Cdl) è venuto oggi il più autorevole dei moniti: quello del Presidente Ciampi. Egli ha invocato la ricerca di larghe convergenze, la coerenza e la funzionalità del quadro costituzionale, la salvaguardia dell’interesse e dell’unità nazionale, la cura di evitare il contenzioso tra stato e regioni, aggravi burocratici e oneri esorbitanti. Pur col garbo che gli è proprio, Ciampi ha fissato sinteticamente problemi e preoccupazioni che sono anche le nostre. Lo ha fatto oggi a Piacenza, mentre è in corso il dibattito alla Camera. Si può pensare che sia casuale, che il monito non sia puntuale e mirato su un progetto di riforma che non può che allarmare chi è supremo arbitro della vita politica e garante dell’unità nazionale?” Roma, 15 settembre 2004

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Roma, 15 set - Ecco il messaggio augurale che il Sindaco di Roma, Walter Veltroni ha inviato al Rabbino Capo e al presidente della Comunità Ebraica di Roma: In occasione del capodanno ebraico che cade oggi voglio formularvi a nome mio e di tutta la città di Roma io più sinceri auguri. So che il capodanno, Rosh Ha Shanà, non è tanto, o non solo, un’occasione di festa e di brindisi, ma anche e soprattutto un giorno di riflessione, di introspezione e rinnovamento spirituale. Mi auguro che questo 5765 sia un anno che possa portare pace e serenità in tutto il mondo.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
"Dopo il via libera della commissione difesa di Palazzo Madama, chiediamo e ci impegnamo affinché il provvedimento che istituisce la commissione d'inchiesta sull'uranio venga subito inserito nell'ordine dei lavori dell'Aula della settimana prossima. Ma perché le indagini siano rigorose ed efficaci sarà necessario coinvolgere nelle attività d'inchiesta anche le associazioni dei familiari delle vittime, le organizzazioni non governative che hanno operato e operano nelle zone interessate dall'uso di queste armi micidiali, e le agenzie internazionali che a vario titolo hanno già condotto studi sugli effetti per l'uomo e per l'ambiente della contaminazione da uranio impoverito". Lo ha dichiarato la senatrice dei Verdi Loredana De Petris, commentando l'approvazione da parte della Commissione difesa di Palazzo Madama del provvedimento che istituisce la commissione d'inchiesta. "Vogliamo sperare che questa nuova commissione giunga rapidamente all'accertamento dei legami fra l'uso di armi non convenzionali che andrebbero da subito bandite e l'alta incidenza di tumori fra i militari e i civili, così come si dovrà accertare se le forze armate italiane ne fanno uso, se esse sono stoccate nel territorio nazionale e quali sono le conseguenze per le popolazioni residenti e per i militari che operano a contatto del metallo pesante. E' un atto dovuto nei confronti dei militari colpiti, dei loro familiari e di quanti ancora oggi continuano a rischiare la vita nei vari teatri di guerra".  Roma 15.09.2004
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Ci sono 16 persone collegate

< dicembre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
         




Cerca per parola chiave
 

Titolo
Ambiente (25)
Economia (27)
Estero (43)
Giuristi (25)
Indagini (87)
Magistratura (394)
Osservatorio Famiglia (10)
Politica (335)
Redazionale (10)
Sindacato (30)
Telestreet (6)
Varie (37)

Catalogati per mese:
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
Not known Facts Abou...
26/08/2018 @ 14:00:00
Di Maybelle
NRI Legal Services 8...
25/08/2018 @ 11:43:58
Di April
NRI Legal Services
25/08/2018 @ 09:54:26
Di Odell

Titolo
Bianco e nero (38)

Le fotografie più cliccate

Titolo
Fansub pornografia e File Sharing ne vogliamo parlare?

 Si
 No
 Non lo so





07/12/2019 @ 09:51:10
script eseguito in 270 ms